News

La tutela delle minoranze all’ordine del giorno del Parlamento europeo

L’audizione pubblica di ieri dell’iniziativa dei cittadini europei Minority SafePack al Parlamento europeo è stata un’altra importante tappa per una maggiore protezione delle minoranze nell’unione europea. I promotori dell’iniziativa dei cittadini europei hanno presentato le misure del Minority Safepack, che può essere letto qui: https://www.fuen.org/assets/upload/editor/docs/doc_iR4huwGd_MSPI_Booklet_A4_v3.pdf.

All’audizione hanno partecipato rappresentanti di alto livello della Commissione, del Consiglio d’Europa, dell’Agenzia dell’UE per i diritti fondamentali e del Comitato delle regioni. Hanno preso la parola anche i deputati della commissione per le libertà civili, la giustizia e gli affari interni e della commissione per la cultura e l’istruzione, in collaborazione con la commissione per le petizioni, nonché di altre commissioni partecipanti.

I relatori dell’Alto Adige erano l’ex presidente della provincia Luis Durnwalder, membro del Comitato dei cittadini, e il vicepresidente della FUEN Daniel Alfreider, che si sono collegati online da Eurac Research. L’eurodeputato Herbert Dorfmann era presente al Parlamento europeo.

Ora il Parlamento europeo redigerà una risoluzione che sarà votata in plenaria. Spetterà poi alla Commissione UE presentare proposte legislative per attuare le preoccupazioni del Minority SafePack.

Le audizioni registrate possono essere ascoltate qui: Parte 1 e parte 2.

Iniziativa Safepack per le minoranze

L’iniziativa Minority SafePack Initiative (MSPI) è stata lanciata in Alto Adige nel 2013 dall’Unione Federale delle Minoranze Nazionali (FUEN) e comprende un pacchetto di 9 proposte legislative per garantire una maggiore tutela nazionale delle minoranze in tutta l’Europa, tra l’altro nei settori della lingua, della cultura e del lavoro. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito www.minority-safepack.eu.

Photo: Adobe Stock / Rawpixel.com

Menu