News

Assemblea Generale Midas

L’Assemblea Generale Midas dell’anno scorso si è tenuta solo virtualmente a causa della pandemia di Corona. Tuttavia, l’Assemblea Generale Midas di quest’anno dell’Associazione Europea dei Quotidiani Minoritari ha avuto luogo a Trieste dal 30 settembre al 3 ottobre 2021. L’ospitante è stato il quotidiano in lingua slovena “Primorski Dnevnik” di Trieste.

Quest’anno sono stati premiati i/le vincitori/e del Premio Otto von Habsburg e del Premio Midas per gli anni 2020 e 2021, onorando così 4 giornalisti/e. Walburga von Habsburg ha rappresentato la famiglia Habsburg all’Assemblea Generale Midas e ha espresso la sua gioia per la diversità presente nel lavoro dei/delle giornalisti/e premiati.

Il Premio Otto von Habsburg 2020 è stato assegnato a Paolo Rumiz, un giornalista freelance e scrittore di Trieste. Con i suoi articoli e libri ha contribuito al cambiamento della società triestina.

La vincitrice del Premio Otto von Habsburg 2021 è Katharina Brunner di St. Veit an der Glan in Carinzia. Ha ricevuto il premio per due articoli sui problemi degli sloveni della Carinzia.

Il premio Midas 2020 per i giornalisti di quotidiani di minoranza è andato a Emese Ibos del quotidiano in lingua ungherese “Új Szó” pubblicato a Bratislava. Nel suo lavoro, Ibos fa luce sulla politica interna slovacca, scrive sui diritti delle minoranze e sui problemi delle minoranze ungheresi in Slovacchia.

Il Premio Mida 2021 è stato assegnato ad Abel Gallardo Soto, che scrive per il quotidiano catalano “Regiò 7” pubblicato a Manresa. Soto ha dimostrato che non ci sono abbastanza risorse per promuovere un’identità sociale complessiva in Catalogna. 

Project Syndicate – “The World’s Opinion Page” e Minet – la rivista delle minoranze si sono presentati all’Assemblea Generale Midas e si sta cercando una collaborazione.

Il programma dell’Assemblea Generale comprendeva incontri con membri delle minoranze, una visita in Slovenia al “Partizanski Dnevnik”, il predecessore del “Primorski Dnevnik” e la miniera di mercurio di Idrija, che è un patrimonio mondiale dell’Unesco.

Photo: Adobe Stock / Rawpixel.com

Menu